Xiaomi Mi Band 5 – top or flop?

Xiaomi Mi Band 5 è approdato da qualche mese nel mercato europeo e, dobbiamo dircelo, le aspettative erano veramente alte (ne avevamo parlato qui).
Complici di ciò, rumour di feature mai implementate.

Ma andiamo nel dettaglio e vediamo meglio insieme il nuovo Xiaomi Mi Band 5.

mi band5-blue

Design

Il design non è poi cambiato così tanto: cinturino nero in gomma regolabile con al centro lo spazio per posizionare il nostro band, che presenta uno schermo touch leggermente più ampio.

Novità dello Xiaomi Mi Band 5 sono i watchface.
L’app Mi Fit, infatti, presenta uno store totalmente dedicato all’aspetto e al layout del nostro quadrante.

mi band 5 watchface

Attualmente i watchface presenti nello store sono 55 e suddivisi in categorie a seconda del tema.

A mio avviso lo store è un po’ carente, in quanto i quadranti presenti sono abbastanza simili tra loro, ma si spera in future aggiunte.

mi band 5 ricarica

Importante cambiamento per questo fitness tracker è la presa di ricarica, questa volta posizionata (finalmente) in modo che non ci sia necessità di sganciare il band dal cinturino come nei precedenti modelli.

Feature

Contrariamente a quanto ipotizzato, Xiaomi Mi Band 5 non presenta né NFC per il pagamento contactless né la compatibilità con Alexa, due implementazioni molto richieste che hanno lasciato un po’ di amaro in bocca agli appassionati.

Assente anche il microfono per i comandi vocali.

xiaomimiband

Xiaomi Mi Band 5, però, ha ampliato il suo registro di attività che adesso spaziano dalla semplice corsa al badminton fino ad arrivare a “Lavarsi i denti”.

Implementata anche la funzione del monitoraggio del ciclo mestruale che però è decisamente carente di qualsiasi funzionalità, limitandosi a fare da semplice calendario.

miband5 attività

Monitoraggio del sonno ed ECG sempre presenti a cui si aggiunge il monitoraggio dello stress e i PAI che è un indicatore dell’attività fisiologica personale che combina i vari dati di frequenza cardiaca e attività della giornata.

Tirando le somme, Xiaomi Mi band 5 non ha soddisfatto le aspettative, implementando rispetto ai suoi predecessori poche funzionalità anche abbastanza raffazzonate.

Sempre presente il problema del touch che si sblocca sotto la doccia (mi è capitato più volte di ritrovarmi diverse sveglie impostate e o il quadrante cancellato), costringendoti a toglierlo puntualmente.

Unica nota positiva la ricarica posteriore, ma c’è da dire che la batteria non dura per niente quanto i vecchi Xiaomi.

Top o Flop?

Decisamente un flop

Le novità apportano modifiche marginali al nuovo band che non riesce a superare le aspettative. Resta comunque un buon acquisto per un fitness tracker, ma forse se non avessero cambiato il tipo di ricarica, saremmo rimasti volentieri al precedente.

Xiaomi Mi Band 5 è presente su Amazon a 38,95€ (attualmente in sconto a 34€)

Ma lo sapevate che abbiamo un profilo instagram? NO? Seguiteci!

Pagina ufficiale

You May Also Like

VR Room al centro di Milano con WAKANDA

ps5_cover

Conferenza PlayStation 5 – prezzi ed esclusive.

Fujifilm X-T4 | La mia esperienza

IFA 2020 Berlino – Tiriamo le somme

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.