Youtube investe sui Creators for Change

YouTube prende la sua posizione e decide di investire sui contenuti positivi della rete.

Il noto sito di video online Youtube, ha deciso di investire 5 milioni di dollari sui video “positivi”, cioè quei video che spingono al cambiamento positivo e la responsabilizzazione dei giovani.

Dopo l’aumento dell’indice delle partnership di cui ho già parlato in questo articolo [link], YouTube ha deciso di investire nei Creators for Change.

Il suo programma avrà una durata di due anni e avrà come scopo principale di contrastare l’odio e alla promozione della tolleranza.

Il progetto nasce già nel 2016 che in questi ultimi 24 mesi ha coinvolto quasi 39 creatori di tutto il mondo, realizzando più di una dozzina di video.

Il format si basa principalmente sulla lotta al razzismo, alle condizione dei rifugiati e alla rottura degli stereotipi che circondano le donne musulmane.

La scelta di Youtube sembra quasi essere obbligata, anche perché in questo ultimo periodo è stata inondata di contenuti piuttosto discutibili come il video di una vittima suicida.

Gli inserzionisti non sventolano più i quattrini dinanzi le porte di Google e questo ha portato ad una modifica repentina delle norme sul materiale di controllo dando origine al programma Google Preferred.

Il responsabile di Youtube Public relations Juniper Downs sul blog ha dichiarato:

We will engage more creators in the program, arm the wider YouTube community with new tools and education on how to create change, and empower more young people to use their voices to encourage positive social messages.

Video is a powerful medium to open minds to new perspectives and shared experiences. Creators prove that to us every single day. And we think Creators for Change in 2018 will reach and inspire even bigger audiences.

 

Coinvolgeremo più creatori nel programma, armeremo la più ampia community di YouTube con nuovi strumenti e istruzione su come creare il cambiamento, e consentiremo a più giovani di usare le loro voci per incoraggiare messaggi sociali positivi.

Il video è un mezzo potente per aprire le menti a nuove prospettive e esperienze condivise. I creatori ci dimostrano ogni singolo giorno. E pensiamo che Creators for Change nel 2018 raggiungerà e ispirerà un pubblico ancora più vasto

Scelta obbligata o no, il risultato è quello che conta. Sicuramente il cambio di rotta improvviso di YouTube potrebbe salvare l’equipaggio dalla collisione dell’iceberg.

fonte:TechCrounch.com

 

 

 

You May Also Like

Fujifilm X-T4 | La mia esperienza

IFA 2020 Berlino – Tiriamo le somme

The Sims 4 pronta l’espansione di StarWars

ifa2020

IFA 2020 Special Edition

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.