giovedì, Aprile 25, 2019
Scudo Antidrone presso le zone sensibili

Testato con successo il primo scudo antidrone per le zone sensibili e militari

Con la diffusione dei Droni, gli enti della sicurezza aerea hanno dovuto commissionare a delle società la realizzazione del primo scudo antidrone.

Questo dispositivo deve avere la capacità di bloccare il volo e il pilotaggio di questi dispositivi remoti, sopratutto nelle zone sensibili, militari e aeroportuali.

Per la presenza di dispositivi volanti lo scorso Natale l’aeroporto di Gatwick ha dovuto chiudere per qualche ora, che oltre ai danni economici ha causato migliaia di disagi per i passeggeri.

La stessa situazione si è andata a creare anche a Heathrow bloccando i voli per un ora.

La prima società che ha risposto all’appello è stat Indra, che ha messo a punto uno scudo intelligente chiamato ARMS (Anti Multisensor System RPAS), capace di neutralizzare i droni a chilometri di distanza dallo spazio aereo.

I test effettuati hanno avuto molto successo e sicuramente nei prossimi mesi il sistema verrà implementato nei principali aeroporti di Europa.

Related Article

0 Comments

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

FOLLOW US

INSTAGRAM

YOUTUBE

Bandiera-300x250-100

Bandiera-300x250-100