lunedì, Aprile 6, 2020
GoPro affitta le licenze delle sue action cam

GoPro concede alcune licenze dei suoi brevetti, è la fine della società?

GoPro ha deciso di concedere alcune licenze a terzi produttori per l’utilizzo di alcuni suoi brevetti.

La prima che sta usufruendo di questa decisione è Jabil, che sta utilizzando l’obiettivo e il sensore della Action cam per un’ampia gamma di prodotti.

Tra gli utilizzi c’è in progetto una telecamera per le forze dell’ordine da utilizzare durante il loro lavoro e per le videoconferenze nelle auto in guida autonoma.

Naturalmente i brevetti non possono essere utilizzati per lo sviluppo di action cam.

C’è da fare un analisi specifica su tutto quello che sta accadendo.

E’ vero che il progetto Drone è fallito ed è anche vero che il gimbal è un mezzo fiasco.

Per ora l’unico pezzo forte è la action cam che a mio avviso è troppo costosa. La società può basare i suoi guadagni solo sulla vendita delle telecamere?

Certo che no, ma qual è allora la soluzione?.

Quel che certo è che la società non naviga in buone acque e per ora soggettivamente tutte le decisioni prese sono state totalmente sbagliate.

Da una parte abbiamo ad esempio Xiaomi e Sjcam che investono molto nella ricerca e hanno prodotti di alta qualità ad un prezzo competitivo.

Dall’altra abbiamo GoPro che con la Hero 6 ha mostrato l’effettivo cattivo investimento e i cattivi risultati degli ultimi 2 anni.

Xiaomi tra l’altro sta pompando la 4k plus ad un prezzo veramente basso, su Amazon spesso si trova in offerta NUOVA a 250 euro e ricordo che registra in 4K a 60 FPS.

Due sono le strade:

1° Sconfitta totale della società e vendita diretta ad acquirente.

2° Investimento massiccio sulla ricerca e sperare in un 2020 carico di meraviglie.

Vi terrò a giornata sugli sviluppi.

 

Related Article

0 Comments

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

FOLLOW US

Bandiera-300x250-100

Twitter